«Questo, io penso, e per questo sono contro il divorzio». Il dibattito sul divorzio nella rivista femminile «La Chiosa» (1919-1927)

autori/autrici

  • Valeria Iaconis Fondo Nazionale Svizzero

DOI:

https://doi.org/10.5903/al_uzh-46

parole chiave:

Divorzio, Famiglia, Flavia Steno, Primo dopoguerra, Stampa femminile

abstract

All’indomani della Prima Guerra Mondiale, in un momento di forte crisi socio-politica, la classe politica italiana si pose il problema di rettificare le numerose irregolarità coniugali derivate dal conflitto. Nel maggio 1920, i socialisti Guido Marangoni e Costantino Lazzari discussero in Parlamento un progetto di legge sul divorzio, suscitando accese reazioni nell’opinione pubblica. Questo articolo, utilizzando la stampa femminile come documento delle posizioni che le donne assunsero nel dibattito, ripercorre le ragioni e le modalità di espressione dell’antidivorzismo femminile. Quello che intende verificare è come e con quali strategie le donne proposero la famiglia tradizionale come base di una ricostruzione dell’ordine nel dopoguerra. A questo scopo si sofferma sul settimanale genovese «La Chiosa. Commenti settimanali femminili di vita politica e sociale» (1919-1927), fondato dalla giornalista e scrittrice Flavia Steno. La rivista affronta il tema del divorzio promuovendo un sondaggio tra lettori e lettrici, pubblicando in appendice il romanzo Gli orfani dei vivi di Steno, e commentando l’iter della legge con articoli dedicati. Queste tre diverse modalità di elaborazione di un discorso in difesa della famiglia condividono alcuni aspetti, analizzati in modo specifico e contestualizzati nella delicata fase postbellica italiana: la riattualizzazione del nesso famiglia-nazione, la rappresentazione degli effetti collettivi del divorzio, e la visione puerocentrica del nucleo.

##submission.downloads##

pubblicato

2020-08-17

come citare

Iaconis, V. ««Questo, Io Penso, E Per Questo Sono Contro Il divorzio». Il Dibattito Sul Divorzio Nella Rivista Femminile “La Chiosa” (1919-1927)». Altrelettere, agosto 2020, pagg. 24-49, doi:10.5903/al_uzh-46.

fascicolo

Sezione

articoli