Wellington 2013 – Ippolita rinascimentale: le Amazzoni americane nell’epica italiana

  • Carla Aloé
parole chiave: Amazzoni, America, querelle des femmes, Giovanni Georgina, Tommaso Stigliani, Wellington 2013

abstract

Lo scopo di questo articolo è analizzare il mito delle Amazzoni del Nuovo Mondo nei poemi epici italiani del Rinascimento. L’ambito di studio va dalla scoperta dell’America fino alla prima metà del XVII secolo, in quanto oggetto di ricerca sarà la percezione del mito che seguì immediatamente le grandi scoperte geografiche. 
La prima parte presenta una storia del mito focalizzata in particolare sul ritardo, rispetto alle notizie che gli scrittori avevano a disposizione, nell’introduzione delle Amazzoni americane nei poemi. I poeti infatti non riescono né ad allontanarsi dalla tradizione classica, che voleva le Amazzoni posizionate per lo più in Asia ed Africa, né a prendere le distanze dall’auctoritas storica dei repertori di viaggio. 
Nella seconda parte vengono presi in considerazione i primi due poemi epici, completi e in italiano, interamente dedicati alla scoperta, che restano tra i più importanti del ciclo americano: il "Mondo nuovo" di Giovanni Giorgini (1596) e il "Mondo nuovo" di Tommaso Stigliani (1617, 1628). In queste opere le Amazzoni cominciano ad avere uno spessore letterario e gli autori riescono, in parte, a superare un approccio di totale subordinazione alle fonti storiografiche usando le guerriere per inserirsi nel dibattito sulle donne che era molto in voga in quegli anni. 
Nell’ultima parte si mette in luce come, nei poemi sull’America, le Amazzoni vengano utilizzate per raccontare la realtà italiana, più che per dare ai lettori l’idea di un’alterità lontana e sconosciuta. Le Amazzoni finiscono così con il rappresentare le categorie sociali del tempo, rispecchiando le identità politiche e culturali delle donne nelle corti rinascimentali e barocche.

Biografia autore

Carla Aloé
Carla Aloè completed her MA degree in Modern Philology at Università Cattolica del Sacro Cuore in Milan in 2010. She completed an MPhil in Italian Studies at the University of Birmingham, where she is presently continuing her research in a PhD funded by the Arts and Humanities Research Council. Her thesis examines the construction of New World mythography as it appears in Renaissance epic poems depicting America. Her aim is to study how Italian writers engage with, and contribute to, this operation of myth-creation; how it relates to the political, social and cultural context of the time; and to what extent it was affected by European and Native American folklore. For this project, the Paul & Henry Woltmann Memorial Scholarship (2011) has given her the opportunity to spend a period of study in Harvard University; Universitas 21 Scholarship (2012) allowed her to consult the Native American archive in the University of British Columbia (Canada), and the AHRC International Placement Award (2013) funded her research at the Huntington Library in San Marino (California).
pubblicato
2014-05-20
come citare
Aloé, C. «Wellington 2013 – Ippolita Rinascimentale: Le Amazzoni Americane nell’epica Italiana». Altrelettere, maggio 2014, doi:10.5903/al_uzh-19.
fascicolo
Sezione
articoli