Alice Ceresa e la Francia: punti e spunti di una ricerca

autori/autrici

  • Eleonora Norcini

DOI:

https://doi.org/10.5903/al_uzh-93

parole chiave:

Alice Ceresa, prodigalità, ricezione, contatti, Francia

abstract

Quali sono stati i contatti e gli interlocutori di Alice Ceresa in Francia? Quando e come Ceresa ha vissuto sul territorio francese? Quali opere leggeva, quali di queste possono averla ispirata? Qual è stata la ricezione delle sue opere da parte del pubblico di lingua francese? La ricerca dottorale brevemente illustrata nell’articolo si interroga su questi e altri punti per indagare un ambito non ancora esplorato degli studi ceresiani, cioè quello della ricezione francese e dei sentimenti di attrazione e repulsione che Ceresa nutre per il paese oltralpe. La scrittrice si reca a Parigi e sulla Costa Azzurra e si lega sentimentalmente ad alcune figure intellettuali, tra cui Michèle Causse e Célia Bertin, che la traghettano verso e oltre il confine francese. Questi contatti sono fondamentali anche per capire il suo tentativo di pubblicare e scrivere per riviste francesi. Combinando tra loro i vari risultati della ricerca sulla storia della ricezione, delle relazioni e delle traduzioni, si potranno comprendere i meccanismi di ricezione delle sue opere, che sono state lette ora attraverso la matrice del femminismo, ora con l’etichetta di letteratura sperimentale, in funzione dei vari orizzonti di attesa.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

What were Alice Ceresa’s contacts and correspondents in France? When and how did she live in France? Which works did she read, which of them may have inspired her? What was the reception of her works by the French public? The doctoral research, briefly illustrated in the article, questions these and other points to investigate an as yet unexplored area of Ceresa studies, that of French reception and the role of France in her work. The writer travelled to Paris and the Côte d’Azur and became romantically involved with a number of intellectual figures, including Michèle Causse and Célia Bertin. However, she retains feelings of attraction and repulsion towards the French intellectual class. These contacts prove to be fundamental and useful in her attempts to publish in France. By linking the various results of the research on the history of reception, relationships and translations of Alice Ceresa, it will be possible to understand the mechanisms of acceptance of her works, read either according to the aspects of feminism or under the label of experimental literature, depending on different horizons of expectation.

##submission.downloads##

pubblicato

2024-07-08

come citare

Norcini, Eleonora. «Alice Ceresa E La Francia: Punti E Spunti Di Una Ricerca». Altrelettere, vol. 13, luglio 2024, doi:10.5903/al_uzh-93.

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i